Archivio della categoria: Le grotte

LE GROTTE

Le grotte di Maratea, spesso scavate nella roccia dal mare, sono fenomeni naturali particolarmente attraenti.
Molte di esse presentano un interessante scenario di stalattiti e stalagmiti.

 

 

Estremamente affascinante è l’itinerario costiero che si può percorrere in barca partendo dalla zona di Castrocucco e risalendo la costa, infatti subito si incontra la zona della Secca di Punta Caina, con le grotte Ogliastro, Castrocucco, Caina e dello Sciacallo.
Superata la cosiddetta Punta della Mala Mugliera, ecco le grotte India, rifugio di colombi e cefali, Arenaglia, Caponivera, Calaficarra, Ruina e del Dentice.
Continuando in direzione della Matrella, s’incontra una spiaggia sabbiosa alla cui estremità si aprono le grotte di Don Nicola, di Cala Vecchia e della Matrella.

 

Procedendo verso Maratea Porto si incontrano le grotte di San Giorgio, di Mareneddu, con due aperture sul mare, di Monacelle, o grotta azzurra, di Farnù Careddu, di Santarella e di Picciunella.
Doppiata la punta di S. Venere si giunge all’Antro di Fiumicello con apertura di 15 metri, alle grotte omonime con creazioni stalagmitiche, quindi la grotta dei Palombi, di Fenaro, del Monaco, di Cartolano e, infine, la grotta di Madreluzza con fondo di acqua dolce.

LA GROTTA DELLE MERAVIGLIE

La Grotta delle Meraviglie è la grotta turistica più piccola d’Italia, circa 90 metri, un’unica sala di circa 70 metri di lunghezza per 20 metri di larghezza con una altezza media di 7 metri, da cui si diramano alcuni piccoli e brevi cunicoli.
Passando attraverso una galleria artificiale di quasi 6 metri, sottostante la strada statale SS.18, si scende fino a 8 metri di profondità dal livello dell’entrata, da cui parte una comoda scala che porta all’interno della cavità.
Qui lo scenario che si presenta è davvero affascinante: stalattiti e stalagmiti di tantissime dimensioni, alcuni talmente sottili da essere chiamati “spaghetti”, adornano una composizione naturale formata da imponenti colonne lungo le quali sembrano adagiarsi dei suggestivi drappeggi naturali.
La grotta è ben illuminata e non richiede particolari indumenti per la visita, comunque è sempre bene non entrare nella cavità se sudati: l’ambiente ha una temperatura interna fra i 15 ed i 18 gradi centigradi ed una umidità relativa del 95 %.
La Grotta delle Meraviglie è visitabile nei periodi estivi grazie alla presenza di guide specializzate che accompagnano i visitatori durante l’escursione di circa 30 minuti.

In estate aperta tutti i giorni:
10:30 – 13:30 | 16:30 – 19:30

In inverno su richiesta.

Per visitare le Grotte:
MondoMaratour
Tel 0973 877797 – Cell. 331 9150695